Pitti di Firenze: il grande appuntamento con la moda

Tra gli eventi dedicati al mondo dell’abbigliamento maschile si distingue il Pitti di Firenze. 

Pitti potrebbe essere definito come un grande appuntamento con la moda e in particolare con il menswear. La manifestazione attira infatti ogni anno l’attenzione degli appassionati del settore, ma anche quella di buyers, imprenditori, designer, stilisti e tutte le altre figure che compongono il settore moda nella sua interezza. 

Nel tempo la fama dell’evento è cresciuta sempre più, diventando per i fashion addicted un incontro da non perdere. 

Ma che cos’è che rende tanto speciale il Pitti di Firenze e in che modo si svolge la manifestazione? 

Scopriamo di più su questo famoso evento, nel nuovo post a cura del nostro portale, facendoci aiutare dagli amici di Vivace Moda, il sito dedicato a tutte le ultime mode giovanili, ricco di news su tantissimi argomenti.

 

Pitti di Firenze: come nasce?

Quella di Pitti Uomo è una storia condivisa, che ha origine da un’altra manifestazione. L’evento in questione, di cui Pitti costituiva un padiglione, si teneva infatti presso Fortezza da Basso ed era dedicato all’abbigliamento classico da uomo: si tratta di Pitti Immagine, altra storica iniziativa nata negli anni Cinquanta. 

Inizialmente la fiera destinava un grosso spazio alla mostra di Firenze che oggi tutti conosciamo. Quest’ultima però finì con il tempo per allargarsi e, vista l’attenzione ricevuta, a ricorrere ogni anno in autonomia. 

 

L’affermazione dell’evento nel mondo della moda

A contribuire alla crescita dell’evento ci fu un progetto di base innovativo e incredibilmente affascinante. Pitti si mostrò al pubblico da subito come un evento teso all’innovazione, soprattutto nel suo modo di comunicare.

L’iniziativa col tempo venne resa sempre più intrigante dal punto di vista culturale: le prime programmazioni infatti coinvolsero luoghi storici della città e nomi noti del mondo della moda (tra i quali annoveriamo ad esempio quello di Vivienne Westwood e Alexander Mc Queen). 

 

Pitti Uomo oggi 

Pitti Uomo oggi è una delle fiere del settore moda più attese e amate. L’incontro ha cadenza semestrale e ogni anni ospita circa 1.200 stand, di cui molti provenienti da paesi esteri. 

L’evento è da intendere non solo come una grande piattaforma di incontro per i professionisti dell’industria fashion – stilisti, buyers e influencer – ma anche come un’occasione di aggiornamento imperdibile, durante la quale vengono analizzati gli sviluppi e le nuove tendenze del mondo della moda maschile. 

 

Pitti Uomo edizione 2021

Lo scorso 10 gennaio la mostra ha raggiunto la sua 98esima edizione. 

Con l’emergenza sanitaria attualmente in corso e il conseguente stop imposto a fiere ed eventi, Pitti Uomo ha rischiato come tante altre manifestazione l’arresto di ogni tipo di attività. 

L’organizzazione dietro l’iniziativa, tuttavia, fa sapere che il regolare svolgimento della fiera è confermata anche per il 2021. 

Dal 12 al 14 gennaio la mostra ospiterà i più grandi brandi italiani e internazionali del mondo della moda maschile.

Il direttore generale di Pitti, Agostino Poletto, ha dichiarato di aver ridotto i giorni della manifestazione da quattro a tre e di star lavorando ad un adeguamento dell’organizzazione ai nuovi protocolli di sicurezza imposti da questo delicato momento per tutto il mondo.

Pitti quindi avanza la sua corsa e si rinnova così in un’altra attesissima edizione. 

Non ci resta altro da fare quindi che rimanere in attesa e scoprire cosa ci riserverà quest’anno, sperando nel regolare svolgimento dell’evento così com’è stato programmato. 

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.